FOTOGRAFIE DEL BORGO DI FUMONE

Il Centro Storico del Borgo del Lazio di Fumone

 

Tra i Borghi della provincia di Frosinone, quello di Fumone è uno dei più caratteristici e meglio conservati.

Il Centro Storico del Borgo di Fumone è davvero molto suggestivo con i suoi vicoli che spesso vengono aperti da meravigliosi scorci panoramici. 

fotografie borgo lazio

La Storia del Borgo di Fumone

 

Gli storici hanno diverse opinioni sulle origini di questo caratteristico borgo, situato sulla cima di un monte fra la catena dell’Appennino centrale e quella dei monti Lepini.

Alcuni storici credono che Fumone sia stato costruito nel 244 da Tarquinio il Superbo, l’ultimo Re di Roma, che, dopo essere stato costretto a lasciare la Città, prese la decisione di edificare la Rocca fortificata di Fumone.


Altri Storici pensano che questo Borgo del Lazio sia stato costruito nel 410 Dopo Cristo, al tempo dei Goti comandati da Alarico.

fotografie borgo lazio

Quello che è certo è che negli anni questo di Fumone è stato utilizzato come luogo di rifugio ma anche come fortezza strategica, infatti l’ elevata e nascosta posizione della Rocca di Fumone veniva utilizzata  per le segnalazioni di pace e di guerra ai monti circostanti e alle vallate ai suoi piedi. Il nome Fumone si deve alle fumate che si alzavano in cielo tra la torre di Castro ad Anagni, da Fumone alla Torre Caietani e in  tutta la vallata fino ad arrivare alla città di Roma. Da questo deriva l’antico detto:

Quando Fumo fumat Tota Campania tremat

fotografie del borgo lazio

Il Castello di Fumone

Il Castello di Fumone, costruito tra il IX ed il X secolo, è stato testimone di vicende macabre e colme di mistero.

Venne utilizzato come prigione per la Chiesa e divenne noto per essere un luogo di torture indicibili; i prigionieri vivevano in condizioni disumane e venivano condannati a morte ingiustamente.

Tra le importanti figure storiche divenute prigioniere del Castello di Fumone c’erano: l’ “antipapa” Gregorio VIII, che venne murato vivo all’interno di un’intercapedine e papa Celestino V,  che morì nella Fortezza il 19 maggio del 1296 trapassato da un chiodo, dopo essere stato torturato a lungo.

fotografie del borgo nel lazio

I Fantasmi del Castello di Fumone

Una delle vicende avvenute nel castello vede come protagonista il marchesito Francesco Longhi, nato nel 1795 e settimo figlio del Marchese Longhi, dopo sei femmine.

Tanta era la gioia della madre e del padre come altrettanto era l’odio delle sue sorelle, che avrebbero visto Francesco ereditare tutti i beni di famiglia.

Durante i giorni di festa per il quinto compleanno del Marchesino, le sei sorelle, per tre giorni, inserirono dei pezzetti di vetro nel cibo del bambino che molto presto cominciò ad accusare tremendi dolori che lo portarono alla morte.

fotografie del borgo di fumone

La madre, distrutta dal dolore, oltre a far ridipingere tutti i ritratti presenti facendo togliere qualsiasi immagine felice, fece imbalsamare il bambino, con una tecnica che ha permesso la conservazione del corpo fino ad oggi.  

Il corpo imbalsamato del marchesino è custodito all’interno di una teca. 

I Fantasmi di mamma e figlio

La leggenda narra che il Castello di Fumone sia infestato dalla presenza di alcuni fantasmi; uno di questi è quello della madre di Francesco, la marchesa Emilia Caetani Longhi, che ogni notte si reca alla teca per prendere in braccio il figlio e cullarlo, tra pianti e lamenti.

Secondo la leggenda, tra i fantasmi che infestano la fortezza, c’è anche quello del piccolo marchese; si narra che il fantasma del bambino, durante alcune notti, sposta  o nasconde degli oggetti in giro per il Castello.

fotografie del borgo di fumone
fotografie del borgo
fotografie del borgo
fotografie del borgo
fotografie del borgo
Annunci

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: