maam

Roma

Il MAAM, Museo dell’Altro e dell’Altrove, nasce al 913 di via Prenestina a Roma come ideale erede del cantiere cinematografico e d’arte “Space Metropoliz”, il film fantarealista che racconta il viaggio sulla Luna di un gruppo di migranti e di precari, che dal 2009 occupano il salumificio dell Fiorucci dismesso dove ora si trova il MAAM, per farne la loro casa, stanchi di vivere ai margini della società e desiderosi di ricominciare su un altro pianeta.

Il MAAM, oltre ad essere un Museo che ospita le opere di oltre 300 artisti contemporanei e di street art come Albanese, Iginio de Luca, Sten e Lex, Alice Pasquini, Borondo, Milo, Pistoletto e Kobra; è anche l’abitazione di oltre 200 persone di cui 80 sono bambini. Un edificio dove si alternano sale espositive e spazi di aggregazione.

Al MAAM alcune opere degli street artist vogliono ricordare quello che questo luogo ospitava un tempo. Sul muro di fronte c’è l’affresco della Cappella Porcina – eMAAMcipazione di Pablo Mesa Cappella e Gonzalo Orquín, che rivisita in chiave differente il percorso dei maiali nella fabbrica, ribaltandolo dalla morte alla vita. Nella sala vicina, dove si trovavano le vasche di raccolta del sangue, ci sono le opere di Nicola Alessandrini e Vincenzo Pennacchi, che richiamano quello a cui queste pareti hanno assistito per anni.

Anna Giangregorio
Autrice delle fotografie

Un viaggio in Italia attraverso le fotografie

Advertisements
Annunci

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
Sommario
Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz - MAAM - Roma
Titolo Articolo
Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz - MAAM - Roma
Descrizione
Il Museo dell’Altro e dell’Altrove; il MAAM è nato dieci anni fa nella città di Roma. Da un’occupazione all'esperienza Metropoliz.
Autore
Autore
Viaggio in Italia
Logo dell'Autore
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: