CALCATA

La leggenda che lega il Borgo alle Streghe narra della presenza di una falisca che si trovava proprio nel in cui sorge l’attuale abitato di Calcata; su questa falisca si compivano riti magici e propiziatori, forse legati a vari culti astrali.  Si racconta che nelle giornate particolarmente ventose si possa sentire il canto delle Streghe tra i vicoli del Borgo di Calcata.

2- Rovine della città di Narce sulla collina opposta a quella su cui sorge Calcata centro Falisco risalente al settimo secolo avanti Cristo; nelle immediate vicinanze resti numerosi di alcune necropoli.

3- Necropoli di Pizzo Piano su un ampio altopiano
4- Museo Opera Bosco in località Colle con circa quaranta opere dislocate in due ettari di bosco appunto e creato negli anni novanta dagli artisti Anne Demijttenaere e Costantino Morosin. Si tratta di opere di numerosi artisti internazionali create con materie prime del posto il cui obiettivo è trasmettere l’importanza di posti naturali e la necessità di un impegno costante alla loro salvaguardia.

7- Le cascate di Monte Gelato non distanti dal Parco Regionale del Treja: acqua fresca e rigenerante in un ambiente di Natura lussureggiante. Nei pressi delle Cascate la presenza di un antico mulino in disuso.
8- Il Santuario Falisco di Monte li Santi posto ai piedi dell’altura su cui sorgono le rovine della città Falisca; il santuario fu scoperto nel 1985.

fotografie calcata

Il Borgo di Calcata, con la sua magica atmosfera, offre numerose attrattive.

1- Il Centro Storico a cui si accede attraversando una porta; nella piazza principale si erge il Castello degli Anguillara con una torre ghibellina. Di notevole bellezza anche la Chiesa del Gesù, sempre sulla piazza, costruita nel diciassettesimo secolo.

5- Parco Regionale Valle del Treja, esteso circa 650 etteri ed attraversabile a piedi e a cavallo. Custodisce i resti della presenza sul territorio dell’antichissimo (addirittura precedente agli Etruschi) popolo dei Falisci. 
6- Monte Frumentario, detto successivamente Granarone è un antico granaio risalente al diciassettesimo secolo e successivamente ristrutturato ad opera di un Olandese; fu attivo fino agli anni ’50.

Un viaggio in Italia attraverso le fotografie

Annunci

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: