Pitigliano è un comune italiano di poco di tremila abitanti, al confine con il Lazio, nella provincia
di Grosseto in Toscana; è stato inserito, da alcuni anni, nella lista dei borghi più belli d’Italia
patrocinata dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Il borgo storico è stato rinominato anche La Piccola Gerusalemme, per la presenza centenaria di
una numerosa comunità ebraica, perfettamente integrata e parte della vita sociale; nel centro storico
è presente anche una Sinagoga.
Sulla strada verso Pitigliano la prima cosa che si nota è la presenza delle caratteristiche case che
sporgono da un sporgenza di tufo, assolutamente a strapiombo. Lo sperone di Pitigliano è
costeggiato su tre lati da precipizi caratterizzati da grotte scavate nel tufo; è una vista
meravigliosa che si ammira dal primo belvedere arrivando in città

Dal sito www.pitigliano.org : “Soprannominato anche La Piccola Gerusalemme, perché a partire
dal XVI secolo ospitò una grande comunità ebraica tra le sue mura, Pitigliano è oggi uno dei borghi
storici più affascinanti d’Italia ed una tappa imperdibile durante un viaggio in Toscana.
Arroccato su una rupe di tufo, il paese si erge imponente sulle valli dei torrenti Lente, Meleta e
Prochio, offrendo una meravigliosa vista sulla natura selvaggia ed incontaminata di quest’area della
Maremma Toscana.
……..Di notte la vista è ancor più spettacolare, illuminato dall’alto dalla luce naturale della luna, il
borgo sembra essere sospeso nel vuoto, come sorretto da una forza misteriosa.
La storia di Pitigliano ha inizio in epoca antichissima, la leggenda narra infatti che la cittadina sia
stata fondata da due giovani romani Petilio e Celiano che, in fuga da Roma dopo il furto della
corona d’oro di Giove, si rifugiarono nelle campagne di quest’area, fondando una prima comunità,
dalla quale poi si originò la città, che prese il nome di Petiliano originariamente, dalla fusione di
quelli dei due romani, divenendo poi, nei secoli successivi, Pitigliano.

Oltre la leggenda, il paese di Pitigliano ha una storia ancor più antica, il territorio era già infatti
abitato sin dal Neolitico, ma è con l’arrivo degli Etruschi che inizia la storia vera e propria della
cittadina toscana, gli Etruschi costruirono le famose Vie Cave, antichissime vie di comunicazione
scavate a mano nella roccia tufacea, utilizzate come via di comunicazione e difesa, i primi villaggi,
e le meravigliose Necropoli, le Città dei Morti”

Negli ultimi anni Pitigliano ha raggiunto una nuova e maggiore visibilità ed è stato riscoperto come
vero gioiello tra arte, storia e cultura, negozi di artigiani ed importanti palazzi storici;
particolarmente intere

Anna Giangregorio
Autrice delle fotografie

Il nostro intento è quello di offrire un nuovo spunto di viaggio verso posti meravigliosi ma poco conosciuti; con un modo di viaggiare sostenibile e con costi ridotti.

Per fare questo fino ad ora abbiamo utilizzato i nostri fondi sia per la gestione del sito web sia per le spese relative ai viaggi; tuttavia i pochi fondi che avevamo stanno terminando.

Chiediamo a chiunque voglia ed abbia piacere, un piccolo aiuto per poter far vivere il nostro sogno  e per continuare a condividerlo con voi.

Le persone che ci aiuteranno avranno diritto, se vorranno, al loro nominativo (al collegamento all’account instagram, facebook o al sito web se presente), inserito nell’articolo relativo al luogo che avranno contribuito a farci visitare e condividere.

Un viaggio in Italia attraverso le fotografie

Annunci

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: